VEGAS JONES, UN FLOW CHE DA MALIBU ARRIVA A BELLARIA

vegas jones

Grazie al mixtape Chic Nisello il rapper Vegas Jones ha iniziato a farsi conoscere, mostrando in pochi brani tutto il suo talento. Ora esce Bellaria, il suo primo album, anticipato dal singolo Malibu:

Secondo me il mio è un disco rap, hip hop. Le sonorità sono trap come è trap qualsiasi cosa che esce da 4-5 anni a questa parte (soprattutto in America). A parte le cose più classiche le cose – negli Stati Uniti – sono improntate sulla trap perché anche un rapper che rappa da 15/20 anni sugli stessi beat dopo un po’ ha bisogno di cambiare, giustamente. Quindi il disco ha tematiche trap, ma non eccessivamente spinte (rapportate comunque al mio personaggio). A livello di sonorità ho lavorato con i produttori del mio team, con cui ho sempre lavorato, abbiamo fatto questo disco insieme praticamente. Il merito è 50-50, 50 io 50 loro. Sono fidati, mi conoscono e sanno quello che voglio.

La trap è un sottogenere del rap che in questo momento sta funzionando molto nel nostro Paese, e Vegas prova a spiegare perché:

E’ un insieme di cose: è cambiato il tipo di pubblico, ora per forza un ragazzino ascolta il rap, tutti i ragazzini ascoltano il rap. Cinque, dieci anni fa il rap era una nicchia, ora il rap è quasi pop, manca un passaggio per farlo diventare pop, che sono le radio, deve andare in radio sempre sempre sempre secondo il mio punto di vista. In California le stazioni radio trasmettono rap, tutti sanno chi è Rich The Kid, è una cosa a cui si arriva col tempo. Qua abbiamo iniziato da poco tempo, tre anni fa non c’era niente di questa cosa, si sta espandendo con una forza devastante ed è anche grazie al nuovo pubblico. Piacendo al pubblico sono migliorate le produzioni, prima il rap era molto duro, era molto più sociale, ora è molto più leggero. Risulta piacevole, anche una persona adulta o abituata ad un altro genere non fa fatica ad ascoltarlo. Funziona, ora arriva alla gente.

Il brano più facile da scrivere, ci ha raccontato il rapper, è stato Il Viaggio:

E’ un pezzo diverso a livello di costruzione, se tutto il resto segue un giro ben definito Il Viaggio è a sè: tieni conto che è il pezzo che ho trovato più facile da scrivere di tutto il disco, molto naturale, con questa sonorità più leggera (non è più la solita cassa e rullante che senti in tutti gli altri pezzi, è un po’ un ibrido, un esperimento che ho provato a fare, sono fan di quel tipo di musica un po’ chill out). E’ un pezzo che spacca in due il disco e porta il rap su un’altra sonorità.

Un viaggio lungo un flow che da Malibu porta a Bellaria, quartiere di Cinisello Balsamo (periferia alle porte di Milano):

Quando ho scritto Malibu non ero mai stato in America, l’ho scritto a caso, avevo le mie ragioni per scriverlo e l’immagine di Malibu è arrivata con il flow delle mie parole. Quando poi sono arrivato lì è stato come se c’ero già stato, ho fatto la colonna sonora di quel momento. E’ stato veramente un sogno ad occhi aperti. Bellaria invece è un’identificazione con il mio mondo, è stata la prima traccia di tanti provini che avevo che ho concretizzato. Dentro di me in qualche modo sapevo che era il titolo del disco, Bellaria sono io perché mi chiamano così in giro, i miei amici, il quartiere. Il mio nome deriva da Veggie Belair, che era il mio soprannome, Belair tradotto in italiano è Bellaria, e poi abbiamo scoperto che c’era anche il quartiere. Voglio che passi che sono di Cinisello, voglio far svoltare Cinisello…è quel senso di rivalsa – che non ha solo Cinisello, io parlo un po’ di tutte le periferie -, mi piace rappresentare la mia città. Io non mi sento appartenente di Milano, ho sempre frequentato le periferie, capito molto di più a Bresso o Sesto rispetto a Milano, abbiamo tutti lo stesso mood di vita. E ho molti amici – chi fa musica, chi fa sculture, chi fa il fotografo, chi fa video -, è una città molto creativa. Come San Francisco!

vegas jones

VEGAS JONES FAQ

Vegas Jones biografia

Sono un patito di musica techno, ascolto rap da quando avevo 6 anni, ho sempre fatto serate di questi due generi musicali. Mi piace tutta la musica, sono meno per il pop e più per la black music. Mi sono ispirato a tutto quello che ascolto, anche a me stesso per questo disco. Per questo Bellaria è così personale.

Matteo Privitera, in arte Vegas Jones, classe 1994, è un rapper milanese originario di Cinisello Balsamo. Nel 2016 firma per l’etichetta di Don Joe, Dogozilla Empire, e a novembre dello stesso anno esce in free download Chic Nisello, mixtape di 16 tracce che vanta collaborazioni importanti come Emis Killa e Nitro. In pochi giorni l’album totalizza oltre 200.000 download e ad inizio 2017 viene pubblicato il video della traccia Trankilo contenuta in Chic Nisello, che ad oggi ha totalizzato oltre 9 milioni di visualizzazioni su YouTube e che gli ha permesso di conquistare il primo disco d’oro della sua carriera. A giugno 2017 entra a far parte del roster di Universal Music, e pubblica il singolo Yankee Candle. Chiude l’anno collezionando due singoli di platino e tre singoli d’oro.

Vegas Jones nome, da dove arriva?

Il nome d’arte Vegas Jones si ispira in parte al personaggio di Vincent Vega, protagonista del film Pulp Fiction di Quentin Tarantino (di cui Matteo è un grande ammiratore), mentre il nome Jones è un tributo a Nasir Jones (NAS), noto rapper americano.

Vegas Jones, Bellaria: canzoni e tracklist

I featuring fanno parte del mio viaggio, non è stato studiato niente a tavolino. Avevo fatto determinati tipi di tracce che avevano bisogno di determinati featuring, fortunatamente tutto è andato liscio, i pezzi sono usciti esattamente come volevo io.

Bellaria (prodotta da Boston George)
Brillo feat. Madman & Gemitaiz (prodotta da Joe Vain)
Malibu (prodotta da Boston George)
Ice (prodotta da Andry The Hitmaker)
Trappola (prodotta da Kid Caesar)
Nuova Ghini (prodotta da Kid Caesar)
Mamacita feat. Gué Pequeno (prodotta da 2ndRoof, Abaz & Xplosive)
Il Viaggio (prodotta da Joe Vain)
Bubble Bubble (prodotta da Boston George)
Yankee Candle (prodotta da Boston George)
Cristo (prodotta da Boston George)
La Finale (prodotta da Joe Vain)
Numeri & Zeri (prodotta da Boston George)

Bonus Track Deluxe Edition

Drive By feat. Jenn Morel (prodotta da Andry The Hitmaker)
Lisha (Su E Giù) (prodotta da Andry The Hitmaker)

Vuoi condividere questo post?Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web si serve di cookies. I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati collocano all’interno di computer, telefoni o altri dispositivi, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita dell’utente.
Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi presenti sul sito che si sta visitando.
I cookie sono necessari per agevolare la navigazione e renderla più semplice, non danneggiando in alcun modo il computer.
Noi utilizziamo:
Cookie di analisi
Usiamo i cookie di Google Analytics per quantificare il numero di utenti che visitano il nostro sito. Possiamo inoltre misurare e analizzare come i nostri utenti navigano nel nostro sito. Tali informazioni ci consentono di migliorare costantemente i nostri servizi e la tua esperienza.
Per maggiori informazioni visita la pagina sulla privacy di Google Analytics. http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html
Cookie di terze parti
Alcune sezioni del sito utilizzano cookies di terze parti per garantire le interazioni con i social networks (ad esempio i tasti “Mi piace” o “Condividi” di Facebook, o il pulsante “+1″ di Google+).
Per maggiori informazioni:
Google+ http://www.google.com/intl/it_it/policies/technologies/cookies – http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing
Facebook https://www.facebook.com/about/privacy – accedere al proprio account, sezione privacy
In nessun caso verranno raccolti dati di carattere personale. I cookie hanno un periodo di validità massimo di 2 anni. Navigando nel nostro sito web, accetti che questi cookie vengano scaricati sul tuo dispositivo e che acquisiamo dei dati durante le tue visite future.
Le informazioni memorizzate nei cookie del nostro sito web sono usate esclusivamente da noi, ad eccezione di quelli raccolti da terze parti (google analytics).
E possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie selezionando l’impostazione appropriata sul proprio browser: la navigazione non autenticata sul sito sarà comunque disponibile in tutte le sue funzionalità. Di seguito forniamo i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell’help del software normalmente disponibile attraverso il tasto F1):
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Google Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Bloccare%20i%20cookie
Apple Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://www.opera.com/browser/tutorials/security/privacy/
Adobe (plug-in for flash cookies): http://www.adobe.com/security/flashplayer/articles/lso/
In alternativa è possibile disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, utilizzando il componente aggiuntivo di opt-out fornito da Google per i browser principali. Ricorda che eliminando i nostri cookie o disattivando cookie futuri potresti non accedere ad alcune sezioni o funzionalità del sito.

Chiudi