CITY OF GUITARS, CHITARRE PROTAGONISTE A MONZA

city of guitars

Da quella bruciata da Hendrix sul palco del festival di Monterey in California a quelle fracassate in scena da Pete Townshend degli Who: la chitarra non è soltanto uno strumento musicale ma è anche un linguaggio, una vera e propria emanazione fisica e spirituale dell’artista.

Fino al 2 luglio l’Arengario di Monza ospiterà l’esposizione City Of Guitars: curata da Giulio Ceppi e Luigi Pedrazzi e ideata e prodotta da Arteutopia e Clarart (in collaborazione con il Comune di Monza, Rolling Stone, Gibson e Total Tool) la mostra raccoglie oltre 90 immagini catturate dal vivo da 4 storici fotografi del rock, accompagnate da oltre 30 chitarre che ne hanno segnato la storia.

Sono protagonisti quindi i musicisti catturati on stage da Massimo Barbaglia, Gigliola Di Piazza, Bruno Marzi e Angelo Redaelli nelle loro pose più iconiche (da B.B.King a Chuck Berry, da Carlos Santana a Steve Vai, fino a Pat Metheny, Robert Fripp, Patti Smith, Joe Satriani, Jeff Beck, Caetano Veloso, Frank Zappa, Pino Daniele, Franco Mussida, Aerosmith e Kiss) insieme agli strumenti del mestiere, tra cui numerose Fender Stratocaster, la verde Rich Bich di Slash, una Les Paul nero del 1973 Black Beauty e una Yamaha SG 2000 Deep Purple molto rara.

Inoltre l’artista Victor Togliani ha ideato appositamente per l’esposizione di Monza un’installazione artistica dedicata a Jimi Hendrix, un omaggio al grande chitarrista scomparso nel 1970. Togliani, che è illustratore, scenografo, e scultore italiano specializzato in fantascienza e fantasy, lavora per la pubblicità, l’editoria, il cinema, la televisione e la discografia.

City Of Guitars, orari e biglietti

La mostra City Of Guitars è visitabile da martedì a domenica (11-13/16-20). Giovedì apertura prolungata fino alle 23 (la biglietteria chiude un’ora prima).

Il biglietto d’ingresso costa 8 € (5€ ridotto).

Foto di Massimo Barbaglia | Via ufficio stampa City Of Guitars 

Vuoi condividere questo post?Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin