PERCHE’ IL ROCKY HORROR SHOW (CON CLAUDIO BISIO) VA ASSOLUTAMENTE VISTO

Rocky Horror Show

Ritorna in Italia il capolavoro di Richard O’Brien, The Rocky Horror Show, con in scena una guest star d’eccezione, ovvero Claudio Bisio nel ruolo del narratore. Lo spettacolo debutterà il 24 ottobre 2017 a Milano, aprendo la stagione del Teatro degli Arcimboldi, per la prima delle uniche due tappe italiane del tour europeo.

La versione in arrivo in Italia, che sarà in lingua originale (proprio come le prime messe in scena dello spettacolo), si rifà al fascino dei b-movies, al burlesque e al glam rock e la novità di questa tournée sta nel fatto che, per ogni tappa europea, la produzione internazionale ha deciso di far interpretare il ruolo del narratore a una guest star del Paese in cui il musical va in scena, che reciterà nella propria lingua: nel nostro caso l’attore e conduttore tv tornerà sul luogo del delitto visto che gli inizi della sua carriera partecipò proprio alla mitica messa in scena del The Rocky Horror Show al Cinema Mexico di Milano.

Rocky Horror Show, recensione

La sera della prima del The Rocky Horror Show è avvenuto un fenomeno straordinario: abbiamo infatti potuto assistere ad un vero Time Warp, che ha permesso a tutti noi di entrare in una vera e propria altra dimensione fatta di lustrini, paillettes e tacchi vertiginosi, una contaminazione inedita tra Cinema Mexico e Teatro degli Arcimboldi che non so se si ripeterà durante le altre sere (me lo auguro per i futuri spettatori, visto che il musical sarà in scena fino al 5 novembre).

Complice la presenza di Claudio Bisio – che già una trentina di anni fa nella storica sala cinematografica di via Savona 57 interpretava Brad Majors (ASSHOLE!) – e di numerosi e appassionati Rocky Horror fanatics lo spettacolo è stato coinvolgente oltre ogni immaginazione. Cosa che dev’essere piaciuta anche al cast, tanto che in alcuni punti gli attori sembravano lasciare volontariamente spazio alle interazioni con il pubblico, che in più passaggi ha interpretato con una precisione maniacale il leggendario copione del Cinema Mexico.

Ma al di là di questa nota di colore questa versione del The Rocky Horror Show è un prodotto di fattura eccellente, dalla scelta degli interpreti (che regalano su tutti i brani performance mozzafiato, rinnovate senza però tradire le origini) all’aspetto scenico (la scena del Don’t dream it, be it su tutte, un piccolo gioiello glamour), senza dimenticare la band che dal vivo ti spettina i capelli ad ogni jump to the left.

Quindi, senza mezzi termini, non perdetevelo.

Arianna ‘Riot’ Ascione

Rocky Horror Show, cast

Gary Tushaw – Frank’n’Furter
Sophie Isaacs – Janet
Felix Mosse – Brad
Stuart Matthew Price – Riff Raff
Anna Lidman – Magenta
Holly Atterton – Columbia
Ryan Goscinski – Rocky
Daniel Fletcher – Eddie / Dr. Scott

MUSICISTI

Christian Frank – direzione musicale
Martin Morgenstern – assistente alla direzione musicale e tastiere
Alex Nies – batteria
Robert Lindemann – basso
Michel Santunione – chitarra
Matthias Jahner – sassofono

Rocky Horror Show, trama

Il Rocky Horror Show racconta di un’avventura, incredibile e surreale, vissuta da Brad Majors e Janet Weiss, due fidanzatini in visita al loro vecchio insegnante, il dr. Everett Scott. Durante il viaggio di ritorno in auto, a causa di una gomma bucata sotto un terribile temporale, i due sono costretti a raggiungere a piedi un castello, il Frankestein Place. Quello che i due non sanno è che nel castello si sta svolgendo la convention annuale dei Transylvani: Brad e Janes saranno così accolti da bizzarre e singolari creature, fino all’arrivo dell’eccentrico padrone di casa, Frank-N-Furter, il quale, rivelando di essere uno scienziato in procinto di dar vita alla sua speciale opera suprema, Rocky, invita la coppia a trascorrere la notte come suoi ospiti.

Da quando ha debuttato nel 1973 al Royal Court di Londra il musical è stato visto in tutti e cinque i continenti da oltre 20 milioni di persone, e grande successo ha avuto anche la sua trasposizione cinematografica (The Rocky Horror Picture Show, con una giovane Susan Sarandon e Tim Curry). E’ inoltre entrato nel mito anche grazie alla sua fantastica e leggendaria colonna sonora, a suon di Time Warp, Science Fiction Double Feature e Sweet Transvestite.

Rocky Horror Show Milano agli Arcimboldi, biglietti e orari

A Milano il musical sarà in scena da 24 ottobre al 5 novembre 2017 presso il Teatro degli Arcimboldi (viale dell’Innovazione 20), dal martedì al venerdì alle 21 e sabato e domenica alle 16 e alle 21. I biglietti per lo spettacolo costano da 28,75€ a 68,75€ (prezzo comprensivo di prevendita, tagliandi già acquistabili su TicketOne).

Rocky Horror Show a Firenze

Subito dopo il debutto a Milano lo spettacolo si sposterà al Nelson Mandela Forum di Firenze (viale Paoli), dal 7 all’11 novembre. In questo caso i prezzi per lo spettacolo – che andrà in scena dal marterdì al venerdì alle 21 e il sabato alle 16 e alle 21 – vanno da 28,75€ a 68,75€ (comprensivi di prevendita e acquistabili su TicketOne).

Vuoi condividere questo post?Share on Facebook5Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito web si serve di cookies. I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati collocano all’interno di computer, telefoni o altri dispositivi, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita dell’utente.
Nel corso della navigazione su un sito, l'utente può ricevere anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi presenti sul sito che si sta visitando.
I cookie sono necessari per agevolare la navigazione e renderla più semplice, non danneggiando in alcun modo il computer.
Noi utilizziamo:
Cookie di analisi
Usiamo i cookie di Google Analytics per quantificare il numero di utenti che visitano il nostro sito. Possiamo inoltre misurare e analizzare come i nostri utenti navigano nel nostro sito. Tali informazioni ci consentono di migliorare costantemente i nostri servizi e la tua esperienza.
Per maggiori informazioni visita la pagina sulla privacy di Google Analytics. http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html
Cookie di terze parti
Alcune sezioni del sito utilizzano cookies di terze parti per garantire le interazioni con i social networks (ad esempio i tasti “Mi piace” o “Condividi” di Facebook, o il pulsante “+1″ di Google+).
Per maggiori informazioni:
Google+ http://www.google.com/intl/it_it/policies/technologies/cookies – http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing
Facebook https://www.facebook.com/about/privacy – accedere al proprio account, sezione privacy
In nessun caso verranno raccolti dati di carattere personale. I cookie hanno un periodo di validità massimo di 2 anni. Navigando nel nostro sito web, accetti che questi cookie vengano scaricati sul tuo dispositivo e che acquisiamo dei dati durante le tue visite future.
Le informazioni memorizzate nei cookie del nostro sito web sono usate esclusivamente da noi, ad eccezione di quelli raccolti da terze parti (google analytics).
E possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie selezionando l’impostazione appropriata sul proprio browser: la navigazione non autenticata sul sito sarà comunque disponibile in tutte le sue funzionalità. Di seguito forniamo i link che spiegano come disabilitare i cookie per i browser più diffusi (per altri browser eventualmente utilizzati suggeriamo di cercare questa opzione nell’help del software normalmente disponibile attraverso il tasto F1):
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies
Google Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Mozilla Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Bloccare%20i%20cookie
Apple Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://www.opera.com/browser/tutorials/security/privacy/
Adobe (plug-in for flash cookies): http://www.adobe.com/security/flashplayer/articles/lso/
In alternativa è possibile disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, utilizzando il componente aggiuntivo di opt-out fornito da Google per i browser principali. Ricorda che eliminando i nostri cookie o disattivando cookie futuri potresti non accedere ad alcune sezioni o funzionalità del sito.

Chiudi